Top

Soci

SOCI

di Stefano Enzo

Mi è sempre piaciuto pensare che le aziende migliori siano quelle che danno importanza alle persone che le costituiscono: le aziende non possono essere delle scatole vuote volte al mero business, ma devono mirare alle competenze e all’intelligenza emotiva dei propri collaboratori per farli brillare e di conseguenza anche l’azienda splenderà.

Proprio grazie a questo continuo mutamento innescato dalla creatività e dalla condivisione la Linea di Costa anno dopo anno innova, si rinnova e migliora.

In questo lungo cammino, iniziato nel 2000, l’azienda vanta da tanti anni della collaborazione di due figure fondamentali che dal 2016 sono anche i miei soci: Gianfranco Costantini ed Eros Grandin.

Entrambi hanno iniziato a lavorare in Linea di Costa in giovane età, il che ha permesso loro di crescere personalmente e professionalmente in azienda ed è questa nostra crescita comune verso la stessa direzione che ci ha portato ad essere oggi soci ed amici fidati.

Gianfranco aveva soli 15 anni quando ha fatto la sua prima stagione con Linea di Costa, era alla sua prima esperienza lavorativa che consisteva nella pulizia della spiaggia. Tra noi si instaurò da subito un forte feeling rafforzatosi poi negli anni: Gianfranco sin dall’inizio apprezzò il mio approccio di apertura e di disponibilità nell’ascoltare, nell’attenzione alle difficoltà dello staff e la grande attenzione meritocratica verso chi lavorava duramente, che lui poi ricambiò in termini di efficienza e di disponibilità totale.

Eros, invece, entrò in Linea di Costa a 20 anni come bagnino e sin dall’inizio si sentì accolto come in una famiglia, grazie al suo fare affabile, ma soprattutto per il suo essere un ragazzo serio e responsabile.

Se si volessero cercare dei parametri comuni e necessari alle persone di Linea di Costa sono proprio serietà e senso di responsabilità: qui non ci si prende troppo sul serio e si cerca sempre il lato positivo anche nei momenti più bui, ma di base la serietà ed il senso di responsabilità verso il proprio lavoro e i colleghi sono imprescindibili… Infatti, uno dei miei claim più famosi è “Siamo seri, ma non ci prendiamo troppo sul serio”! 

Noi tre abbiamo assimilato l’etica del lavoro dai nostri genitori, che sono persone che non si tirano indietro di fronte alle avversità o ai mestieri più duri. I nostri cari ci hanno insegnato anche il valore e l’importanza del lavoro perché dà dignità, tanto che in questi anni di collaborazione ho cercato di essere un imprenditore capace di creare obiettivi chiari e di coinvolgere lo staff mediante una visione condivisa. 

Il senso di appartenenza a Linea di Costa generato in Eros e Gianfranco è stato l’ottimo risultato di un lungo e continuo processo di apporto-rapporto-supporto: apporto e scambio di conoscenze in continua crescita, rapporto professionale che si intreccia con quello umano, supporto nei momenti difficili per raggiungere assieme la meta.

Ritornando al concetto iniziale, per evitare che l’azienda non sia una scatola vuota bisogna investire sempre più in coinvolgimento-professionalità-responsabilità che sono fattori critici per il miglioramento dei processi organizzativi e gestionali: grazie al supporto di due grandi soci come Eros e Gianfranco Linea di Costa si sta preparando ad affrontare al meglio anche la prossima stagione 2020 fiduciosa dei grandi risultati che l’intero staff ci farà raggiungere.

Last but not least quest’anno festeggiamo il ventennale di Linea di Costa, un anniversario importante che dimostra ancora una volta quanto sia fondamentale credere nelle proprie capacità, nei propri collaboratori e nelle potenzialità del proprio territorio, ma per questo dovrete aspettare il prossimo articolo che uscirà a breve.

Take care, guys!

Stefano Enzo
No Comments

Post a Comment